HORWIN CR6 E-bike con ingresso Austria

numero Sfoglia:103     Autore:Editor del sito     Pubblica Time: 2019-12-02      Origine:motorizzato

HORWIN CR6 E-bike con ingresso Austria

Horwin? Mai sentito? Non sei diverso da noi. Il marchio cinese è gestito da XL Holding, con sede a Changzhou / Cina, dal 2013, ed è attivo solo nel campol'elettromobilità. Horwin è ora rappresentato non solo in Asia, ma anche in Sud America ed Europa, con Horwin Europe situata in Austria: più precisamente a Kammersdorf vicino a Vienna. Il 74% del pilastro europeo è di proprietà della famiglia Wei Zhou, il 26% dalla famiglia Heinzl di Kammersdorf.

Finora, Horwin Europe si è occupata del processo di importazione e registrazione, logistica, marketing e post-vendita dei veicoli elettrici acquistati e venduti con il marchio Horwin. Dal 2017 è stata istituita una rete di circa 300 partner di vendita in tutta Europa, con un focus su Germania (80) e Austria (70). Maggiori dettagli possono essere trovati sul sito web dell'azienda www.horwin.eu/de/

Ora il passo successivo segue: all'Eicma, il marchio cinese presenta la sua prima motocicletta elettrica autosviluppata, che sarà presto disponibile in due varianti: laHorwin CR6e Horwin CR6 Pro.

5-2

Le motociclette sono motociclette leggere, ovvero biciclette che si trovano nel segmento 125 e possono quindi essere guidate con codice 111 anche in Austria. Per inciso, l'abbreviazione \"CR \" sta per \"Café Racer \", che sembra un po 'inverosimile, anche se trovi qualche accenno di stile retrò - ad esempio nel sedile, i fari rotondi (con LED!) O gli pneumatici con battistrada un po 'più ruvido che a loro volta puntano verso l'angolo scrambler. Colpisce sempre il moderno telaio del ponte, realizzato in una leggera lega di alluminio-magnesio.

Prima di addentrarci nei dettagli tecnici, esaminiamo brevemente il ruolo dell'Austria: Horwin Europe è stata coinvolta molto da vicino nello sviluppo della CR6. L'obiettivo era creare veicoli per l'Europa e quindi assemblarli per corporature più grandi e pesi dei conducenti più elevati. Sono state anche ricordate altre esigenze, ad esempio in termini di produzione e qualità o sicurezza dei materiali. Hanspeter Heinzl, capo di Horwin Europe, ha svolto un ruolo cruciale qui.

Ma ora passiamo alle moto stesse: come già accennato, entrambi gli Horwin hanno un telaio a ponte in magnesio-alluminio e batterie con celle Panasonic. Hanno un display LCD, un sistema keyless go con sistema di allarme antifurto, un sistema di freno integrale (CBS) e caricabatterie integrati. Inoltre, Horwin offre una garanzia di due anni su veicoli e batterie.

Le differenze sono nella batteria, nel motore e nella trasmissione. Il motore elettrico dell'Horwin CR6 ha una potenza di 7,2 kW / 10 CV e consente quindi una velocità massima di 95 km / h; Come di consueto con le due ruote elettriche, il CR6 non necessita di cambio. L'autonomia dovrebbe essere di 150 km a una velocità media di 45 km / he la batteria si carica completamente all'80% in tre ore. L'accelerazione da 060 è dato come sei secondi, il peso morto a 138 chili.

IlHorwin CR6 Proa sua volta va per la sua strada e combina un motore elettrico da 11 kW / 15 CV con un cambio a 5 marce. La velocità massima qui raggiunge i 105 km / h, l'accelerazione a 60 km / h si completa in cinque secondi. Grazie a un caricabatterie più potente, la batteria si carica anche completamente in tre ore, l'autonomia è anche di 150 chilometri. Il peso morto è di 140 chili.

Sia Horwin CR6 che CR6 Pro saranno disponibili poco dopo la loro premiere all'Eicma di Milano: l'inizio delle vendite è stato fissato a fine novembre 2019.


SU HORWIN

INTERAGIRE

CONTATTO

Tel: 86-519-80585808 86-519-80585806
Fax: 86-519-80585805
E-mail:horwin@horwinglobal.com

LEAVE A MESSAGE
© 2019 Horwinglobal Tutti i diritti riservati.